Archivi categoria: Tarologia

Link
TAROCCHI E PSICOSINTESI – IL CARTOASCOLTO COME VIA VERSO IL SE’

(Questo articolo è stato pubblicato sul numero di gennaio 2020 de Il Sé, la rivista della Psicosintesi. Cliccando QUI puoi leggere e scaricare la rivista completa).

I Tarocchi, rappresentazioni archetipiche e specchi di mondi interni ed esterni, mi accompagnano in un cammino di ricerca cominciato nell’adolescenza. Nel corso di questi trent’anni, ne ho studiato le origini, la filosofia e i segreti, confrontandomi con diverse scuole di pensiero e portando con me, passo dopo passo, ciò che ritenevo più utile.

L’integrazione con la Psicosintesi e il counseling ha origine da un’intuizione, che ho trasformato in un’immagine: si tratta della Luna, uno dei 22 arcani maggiori, sovrapposta all’ovoide di Assagioli. Osservando la carta, si possono riconoscere i tre livelli dell’inconscio: in basso, l’aragosta che emerge dall’acqua simboleggia i contenuti che affiorano dalle profondità dell’inconscio inferiore; nella sezione centrale, i due cani indicano le attuali identificazioni e i comportamenti riconducibili al presente dell’inconscio medio; in alto, la Luna racchiude, in una luminosità piena ma notturna, l’universo di potenzialità dell’inconscio superiore.

Luna Ovoide

Continua a leggere

Link
PAMELA COLMAN SMITH- LA DONNA CHE DISEGNO’ I TAROCCHI

I tarocchi sono un antico mazzo di 78 carte che si compone di tre entità: 22 arcani maggiori, 40 arcani minori e 16 carte di corte. Molte sono le ipotesi storiche sulla loro nascita, ma non se ne conosce la vera origine, così come è ignota l’etimologia della parola tarocco. I mazzi più famosi ancora oggi utilizzati sono i tarocchi di Marsiglia, che divennero popolari intorno al 1700, i tarocchi Rider Waite, pubblicati per la prima volta nel 1909, e il mazzo di Aleister Crowley, stampato nel 1944. L’identità di chi ha disegnato i tarocchi di Marsiglia rimane sconosciuta. Gli altri due mazzi sono stati disegnati da donne

Il mazzo Rider Waite è in assoluto il più diffuso e imitato a livello mondiale. Ha immagini estremamente intuitive e immediate che lo rendono di facile comprensione, ed è un lavoro artistico nel vero e pieno senso del termine, che ha dato luogo a migliaia di reinterpretazioni, tuttora in opera. Disegni come quelli qui sotto sono entrati a far parte dell’immaginario comune, ritagliandosi un posto nell’inconscio collettivo.

Continua a leggere

Link
TAROLOGIA: GIORNATE SOLARI E GIORNATE LUNARI – IL TEMPO ATTRAVERSO DUE GRANDI FIGURE ARCHETIPICHE

solelunaParlare del tempo può sembrare banale, ma le condizioni atmosferiche possono rivestire una particolare importanza e condizionare l’umore. Quando spalanchiamo le finestre al mattino per vedere se c’è il sole, a volte troviamo un cielo annebbiato, che rimanda a un paesaggio lunare, coperto, potremmo dire inconscio. Soprattutto chi vive in città, sarà abituato a quelle giornate in cui il cielo assume un colore avorio e l’aria è intrisa di umidità. Non si vedono nuvole, ma il sole rimane nascosto chissà dove. Quante volte controlliamo le previsioni, anche se non abbiamo nessun spostamento in programma, solo per capire se la giornata ci porterà il bello o il brutto tempo?

Continua a leggere