FIORI DI BACH E AVATAR

Il Dr. Edward Bach, durante anni di ricerche, ha individuato 38 stati d’animo e i relativi rimedi floreali per armonizzarli in caso di necessità. E’ passato molto tempo da allora, il mondo è totalmente cambiato, ma le emozioni che lui ha riconosciuto e descritto in modo così semplice rimangono le stesse.

Le domande che più spesso mi vengono poste sui Fiori di Bach sono A cosa servono? e Funzionano davvero?kisspng-emoticon-smiley-stock-photography-clip-art-emoji-question-5b17be92e764a8.4889864315282827709478

Io credo che i rimedi floreali siano utili soprattutto per riuscire a riconoscere e decifrare il linguaggio delle emozioni, che si esprime in modo spesso improvviso, attraverso sensazioni anche fisiche, senza darci il tempo di capire cosa sta davvero accadendo. I 38 Fiori di Bach descrivono in modo semplice e soprattutto completo, le sfumature delle emozioni umane, creando una mappa indispensabile per orientarsi nel proprio singolare e personale mondo emotivo.

Comprendere le dinamiche alla base della nostra interpretazione degli stati d’animo rappresenta un passo importantissimo verso una maggiore armonia e centratura, che si traducono in una ritrovata capacità decisionale e di azione.

Quindi sì, i Fiori di Bach funzionano, soprattutto se supportati da una consulenza attenta e centrata sulla persona e da un’adeguata spiegazione delle qualità di ogni rimedio, così come faceva il Dr. Bach. Nel mio approccio, la sessione è sempre integrata con strumenti di counseling, che mi consentono di calarmi maggiormente nell’ascolto empatico.

La galleria di immagini rappresenta i 38 stati d’animo dei Fiori di Bach attraverso gli avatar che ho realizzato. Cliccando sulle singole immagini potrai accedere ai significati originali dei rimedi, nelle parole di Edward Bach. Richiedi la tua consulenza sui Fiori di Bach chiamandomi al 3421325910.

Di seguito puoi vedere un breve video che ho realizzato sui 38 stati d’animo dei Fiori di Bach. Il video rappresenta un modo ironico e leggero di confrontarsi con le emozioni che almeno una volta nella vita tutti noi abbiamo provato, e ci permette di sentire per qualche secondo la loro voce. Del resto è questo ciò di cui ha bisogno un’emozione, di essere ascoltata.